Baronio Vicenza

ISTITUTO TECNICO settore ECONOMICO. Indirizzo AMMINISTRAZIONE, FINANZA & MARKETING

Print Friendly, PDF & Email

L’Istituto tecnico economico ad indirizzo amministrazione, finanza e marketing ha sostituito il tradizionale Istituto tecnico per ragionieri, privilegiando la funzione organizzativa e quella di gestione dell’impresa e le relazioni di questa con l’ambiente esterno. In stretta connessione con la realtà imprenditoriale in continuo divenire, l’istituto vuole trasmettere allo studente concretezza e praticità nella soluzione di problemi di costante attualità, al fine di consentire un rapido inserimento nel mondo del lavoro, senza precludere la possibilità di una prosecuzione degli studi (in particolare nelle facoltà universitarie ad indirizzo economico e giuridico).

 

Il diplomato nell’istituto tecnico settore economico ha una preparazione generale sui saperi di base e competenze specifiche nel campo:

  • dei fenomeni economici nazioni ed internazionali;
  • del diritto pubblico, civile e fiscale;
  • dei sistemi aziendali e della loro organizzazione;
  • della conduzione e del controllo di gestione;
  • del sistema informativo dell’azienda;
  • degli strumenti informatici;
  • degli strumenti di marketing;
  • dei prodotti assicurativi, finanziari e
  • dell’economia sociale.

 

Dopo il diploma può:

  • Inserirsi nel mondo del lavoro in aziende private, studi commerciali, aziende assicurative, società finanziare, banche, studi legali, aziende di produzione software; amministrazione condomini. Partecipazione a concorsi indetti da enti pubblici. Lavoro autonomo nei diversi settori del terziario.
  • Proseguire con gli studi universitari (in particolare: economia, matematica, informatica, giurisprudenza, ingegneria).

SBOCCHI PROFESSIONALI

Lo studente che consegue il diploma dopo il percorso A.F.M. può agevolmente inserirsi nel mondo del lavoro.

Nell’area imprese: settore amministrativo-contabile, finanziario, commerciale;
nell’area professionale: settore amministrativo, contabile, fiscale di uno studio professionale;
nell’area della pubblica amministrazione: accesso tramite concorso in un Comune od altro ente pubblico (Regione, Camera di Commercio, etc…);
nell’area associativa (con mansioni di carattere amministrativo, contabile, di segreteria o commerciale): Assindustria, Assoartigiani, Ascom, associazioni di carattere assistenziale, sindacale ed altro, enti no-profit.