Corso di laurea magistrale in Scienze Politiche per le Istituzioni e le Organizzazioni (LM-52)

Il Corso di Laurea Magistrale in “Scienze Politiche per le Istituzioni e le Organizzazioni Internazionali” forma figure professionali con un’ampia e qualificata competenza nel settore delle relazioni internazionali e della comunicazione pubblica e istituzionale.

Tali figure sono destinate ad operare, con funzioni di alto livello, sia presso imprese e organizzazioni private, nazionali e multinazionali, sia in amministrazioni, enti e organizzazioni istituzionali pubbliche nazionali, sovranazionali e internazionali nel settore della diplomazia, nelle imprese pubbliche e private che agiscono in ambito prevalentemente internazionale, nel settore del no-profit, con particolare attenzione alla tutela dei diritti umani, alla cooperazione economica e politica, alla difesa dell’ambiente.

Il biennio offre una solida formazione di base e ad avanzate conoscenze metodologiche, culturali e professionali in ambito giuridico, economico, politologico, linguistico, sociale e storico. Grazie ad esse, il laureato sarà in grado di analizzare e gestire le questioni emergenti dai fenomeni politici, economici e sociali di respiro internazionale.

Acquisirà inoltre le competenze necessarie per l’ideazione, la redazione, l’attuazione e il monitoraggio di programmi internazionali e sovranazionali per il rafforzamento istituzionale dei diritti umani, dei processi di democratizzazione e della protezione delle vittime dei crimini contro l’umanità.

Il Corso si distingue per i seguenti punti di forza:

Corso di preparazione al concorso per carriera diplomatica (690 ore complessive, di cui 320 di lezioni specifiche). Gli studenti possono partecipare ai corsi di preparazione al concorso per la carriera diplomatica: una specifica offerta formativa che mette a disposizione competenze di altissimo livello, con specifiche ore di lezione concentrate nel secondo anno. L’iniziativa è unica nel panorama universitario nazionale;

Corso per mediatori professionisti (d.lgs. 28/10). Gli studenti possono seguire, a pagamento o inserendolo nel piano di studi, singoli corsi la cui frequenza accredita al conseguimento del titolo di mediatore ai sensi del d.lgs. 28/10. La figura del mediatore professionista costituisce l’architrave del sistema delle ADR (alternative dispute resolutions) su cui si concentra l’attenzione del legislatore per combattere i tempi biblici della giustizia civile. Si tratta di un profilo con diretta possibilità di lavoro presso Enti privati e/o pubblici, accreditati dal Ministero della Giustizia per la composizione delle liti al di fuori dell’ambito giudiziario per un ampio novero di materie (ad esclusione di quelle penali ed amministrative) civili e commerciali.

Corsi di lingua straniera. Gli studenti hanno la possibilità di frequentare tutti i corsi di Lingua straniera attivi presso la facoltà di Interpretariato e Traduzione dell’Ateneo (lingue europee, arabo e cinese);

Professionalità. Per ogni insegnamento è previsto l’intervento di figure professionali, che, accanto al docente, trasmettono le competenze acquisite sul campo;
– Stage. Tutti gli studenti hanno la possibilità di partecipare a stage formativi;

Periodi di studio all’estero. Gli studenti possono usufruire di soggiorni all’estero non solo attraverso l’Erasmus, ma anche mediante altri bandi di mobilità extra-europei;

Accesso gratuito alla Scuola di Scienze della Politica e delle Relazioni Sindacali. Gli studenti hanno la possibilità di frequentare gratuitamente la Scuola di Scienze della Politica e delle Relazioni Sindacali, attivata presso la Facoltà, fruendo di un’ulteriore occasione di contatto con personalità del mondo della politica, del lavoro, del giornalismo, del sindacato, della comunicazione.